Progetti e Idee

A Castelraimondo in 25 anni di storia sono nate tante idee che vantano diverse imitazioni. Le uniche costanti in questi anni sono state Pierpaolo Casoni e le magnolie. Il Campus è stato ed è una terra fertile di idee dove, grazie all’esperienza e alla creatività del suo fondatore e del suo staff, si continua a pensare a progetti sempre nuovi e originali.

Il primo obiettivo è quello di offrire un’esperienza di vita, attraverso lo studio della lingua e della cultura italiana e le numerose escursioni, che sia incredibile e indimenticabile. Per farlo sono nate le lezioni itineranti, gli eventi interculturali, le nuove escursioni per permettere a chi torna di vivere sempre qualcosa di nuovo.

Il secondo obiettivo, figlio del primo, è quello di ospitare sempre di più studenti da varie parti del mondo. Crediamo nell’interculturalità come ricchezza e per questo il direttore Daniele Donati ed altri componenti dello staff viaggiano in prima persona per tutto il mondo a presentare i nostri progetti e ad offrire lezioni di cultura, seminari per l’aggiornamento per insegnanti e borse di studio. Un punto importante per noi, nella promozione del Campus, è lo stipulare il più possibile convenzioni direttamente con le istituzioni di lingua e cultura italiana in modo da poter offrire vantaggi agli alunni e alle istituzioni.

Il terzo obiettivo è lo sviluppo di una comunità, virtuale e non, di persone appassionate di didattica dell’italiano L2/LS. Per fare ciò è nato il progetto CampusLAB, il laboratorio di didattica della lingua italiana del Campus Magnolie. All’interno di questo progetto ci sono seminari per insegnanti e borse di studio per permettere loro di aggiornarsi. L’idea della comunità è quella di coltivare la passione insieme al nostro staff e alle istituzioni che collaborano con noi. Le borse sono un nostro ringraziamento per la fiducia data e promuovono la condivisione, altro elemento in cui crediamo fortemente per la nostra crescita e per fare sempre meglio il nostro lavoro che è quello di insegnare la lingua italiana non nel miglior modo possibile, ma nei migliori modi possibili.

La nostra scuola non ha vincoli di alcun tipo con case editrici che impongono l’utilizzo di manuali e testi didattici. Siamo “liberi” di lavorare con tutti i materiali didattici presenti nel mercato e li selezioniamo in base ai programmi del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER). Questo perché crediamo che debba essere l’insegnante a selezionare le tematiche dei testi seguendo le preferenze degli alunni. Questo lavoro di ricerca e selezione è ovviamente più arduo, ma ci permette di offrire un servizio migliore ed una didattica più efficace.

Abbiamo in cantiere ulteriori idee e progetti, sui quali stiamo già lavorando.